mercoledì 16 luglio 2008

Martin Lutero (1483-1546)


Tutto comincio’ quasi un secolo prima per colpa di Giovanni (o Jan) Hus (1369 -1415), un predicatore boemo. Costui si mise a criticare i preti del suo paese per le indulgenze che concedevano a pagamento, e un cardinale, Pietro d' Ailly, nel corso del concilio di Costanza, prima lo scomunico’ e poi lo condanno’ al rogo. Hus sali’ sul patibolo cantando e insieme a lui vennero bruciate tutte le duecento opere che aveva scritto. Il suo movirnento religioso fu chiamato ussitismo.
All'epoca, per fare soldi, la Chiesa aveva trovato un sistema infallibile: vendeva le assoluzioni. Bastava pagare un tanto a peccato e qualsiasi nefandezza uno avesse commesso gli veniva perdonata. Sui peccati sessuali, poi, la tariffa era particolarmente alta...leggi tutto...

Nessun commento: