domenica 12 settembre 2010

La costiera amalfitana uccisa dall'incuria "La lezione di Sarno è stata inutile" (da la Repubblica)

ROMA - È stata una flash flood, un'alluvione lampo. Un evento che si è concluso in pochi secondi ma che si è determinato negli anni, aggiungendo rischio a rischio, sottovalutazione a sottovalutazione, errore a errore. È questa la conclusione a cui si arriva rileggendo gli appelli lanciati prima del disastro.

Ad esempio in una lettera inviata da Legambiente alla Provincia di Salerno il 4 gennaio 2010 si ricorda che in Campania l'86 per cento dei Comuni è a rischio frane, mentre in provincia di Salerno si arriva al 99,4 per cento. E che per questo bisogna attivare "sistemi di protezione civile locale": pluviometri in grado di dare l'allerta al momento giusto e informazione a tappeto per preparare la popolazione a un'eventuale, rapida evacuazione del paese.
..leggi tutto

Nessun commento: