sabato 3 settembre 2011

La postura, dal modo di porsi la possibilità di comprendere gli altri (da Vita che nasce)

Vari modi di posizionarsi nello spazio denotano atteggiamenti di apertura o chiusura nei confronti degli altri
Esiste un aspetto, condiviso da animali ed esseri umani, che è il modo di vivere e di viversi in uno spazio. E, così come un cane o un gatto affronta diversamente l’incontro con un altro cane o gatto, le molteplici forme nelle quali si caratterizza questo vissuto divengono ricche di sfumature interpretative allorquando un individuo si viene a relazionare con un altro, in special modo quando ancora la dialettica non ha fatto il suo esordio o, per ragioni legate al contesto, l’unica forma di comunicazione possibile è quella legata alla gestualità e/o alla postura.
Numerosi segnali si possono osservare ed interpretare se solo dedichiamo parte della nostra quotidianità, piena di impegni familiari e lavorativi, alle relazioni che intessiamo con amici, colleghi, parenti. Addirittura, anche il modo di posizionarci rispetto agli oggetti racconta del nostro volere apparire o del nostro volere nasconderci dagli altri e, forse, anche da noi stessi. E’ opportuno sempre ricordare che qualsiasi atto legato alla comunicazione verbale andrebbe sempre associato ad altri, poiché un semplice, unico segnale non è sempre equivalente sempre a quell’unica interpretazione. Vediamo alcuni tipici segnali posturali.
postura_leadership_2Segnali di leadership. Osserviamo, per esempio la figura che vede l’uomo seduto su una sedia allungare il proprio braccio destro fino a prendere tutto lo schienale dell’altra sedia e posizionare le gambe in modo tale da aprirle estendendole. E’ il tipico atteggiamento di chi desidera manifestare, attraverso questa posizione degli arti, supremazia e leadership. Il vissuto, infatti, che l’inconscio percepisce dal modo di sedersi di questa persona è legato alla quantità di spazio che il corpo occupa, così come ben raffigurato nell’immagine dove si vede l’ombra che amplifica la reale esigenza di spazio per sedersi...leggi tutto

Nessun commento: