mercoledì 22 dicembre 2010

Einstein e la Relatività Generale (da il Potere della Fantasia)

La luce viaggia in linea retta, quello che si curva è lo spazio! Questa è una delle conseguenze più “strane” della teoria della Relatività Generale. La Relatività Generale risulta essere una generalizzazione della Relatività Speciale (o ristretta) valida per tutti i sistemi di riferimento e non solo nei sistemi di riferimento inerziali (cioè in moto relativo rettilineo uniforme). Di fatto la Relatività Generale non diventa altro che una vera a propria teoria che spiega la forza di gravità...leggi tutto e guarda il filmato sulla relativita'

sabato 18 dicembre 2010

Una turbina eolica ad asse verticale discoidale (da il Potere della Fantasia)

Questa turbina eolica ad asse verticale è realizzata con una curiosa forma discoidale. Nel filmato osserviamo come l’energia rotazionale viene utilizzata per aprire e chiudere ritmicamente alcuni “flaps” che intercettano il flusso del vento. Tra tutte le turbine eoliche fai da te che ho visto mi sembra tra le più geniali ed originali.
Questo profilo aerodinamico permette di avere una maggiore superficie a contatto con il flusso del vento e in definitiva si ottiene una maggiore efficienza rispetto alle classiche turbine eoliche tripala ad asse orizzontale.
Quando la velocità del vento aumenta pericolosamente, l’apertura del flaps diminuisce e quindi la superficie offerta al flusso del vento diminuisce proporzionalmente impedendo danneggiamenti alla turbina eolica.
Un altro pregio di questo tipo di turbina eolica è il basso livello di inquinamento sonoro. Infatti risulta essere più silenziosa rispetto ad altri tipi di turbine eoliche.
Nel filmato la possiamo vedere in azione.
Buona visione.

Turbina eolica ad asse verticale discoidale

mercoledì 15 dicembre 2010

Il linguaggio delle api (da il potere della fantasia)

Uno dei linguaggi animali più affascinanti è il linguaggio delle api, studiato da Karl von Frisch (1886-1982), fondatore con Konrad Z. Lorenz (1903-1989) e Nikolaas Tinbergen (1907-1988) dell'etologia, la scienza che studia il comportamento degli animali osservandoli preferibilmente nel loro ambiente naturale.
L'etologo austriaco von Frisch dedicò lunghi anni di ricerche alle api. Egli studiò l'individuazione dei colori e i sistemi di orientamento e di comunicazione di questi insetti sociali. In particolare scoprì l'esistenza di un vero e proprio linguaggio delle api: con speciali movimenti del corpo, che von Frisch definì "danze", le api comunicano alle loro compagne l'ubicazione del cibo, la sua distanza e la direzione da prendere per raggiungerlo...leggi tutto

domenica 5 dicembre 2010

Grotta dei cervi. Al di la’ della realta’ (da Ambiente & Ambienti)

Coordinamento SIBA dell’Università del Salento, CNR canadese, CASPUR di Roma e Sovrintendenza per i Beni Archeologici della Puglia, insieme per il progetto: “Grotta dei Cervi – Porto Badisco”. Conservazione e fruizione virtuale per la “Cappella Sistina della preistoria”di Sara Cerullo 
1° Febbraio 1970. Il gruppo speleologico salentino “Pasquale de Laurentiis” sta perlustrando la costa di , a sud di , quando, per puro caso, si imbatte in un cumulo di pietre. Qualcosa di strano. Da quell’ammasso litico si dipana una lieve brezza e uno strano odore. Presagio di una sensazionale scoperta: migliaia di raffigurazioni pittoriche in ocra rossa e guano di pipistrello decorano un dedalo di corridoi ipogei (di cui tre principali), «un vero e proprio manifesto ideologico della preistoria», afferma la prof.ssa di Paletnologia dell’Università del Salento, Elettra Ingravallo...leggi tutto

venerdì 3 dicembre 2010

FINIS TERRAE, QUI SI UNISCONO IONIO E ADRIATICO (da lecceprima.it)

Santa Maria, 8 ottobre 2010. “Volevo condividere questa stupenda foto con i lettori di Lecce prima e con tutta la redazione. Finis Terrae e unione dei due mari. Ecco il punto preciso dove si uniscono il mar Ionio con il mar Adriatico”. Purtroppo l’autore dello scatto non ci ha lasciato il suo nome. Ma l’immagine è davvero suggestiva...leggi tutto

sabato 9 ottobre 2010

I Rom non sono nomadi (da Luksenburg)

Un sondaggio online del Sole 24Ore mostra una ampia maggioranza, circa l'80%, solidale con la Francia contro l'Europa, nello scontro relativo all'espulsione dei Rom. Il presidente francese, in calo di consensi per la crisi economica e la sua politica sociale, ha puntato contro i Rom, per risalire la china nei sondaggi. Evidentemente, c'è riuscito conquistando anche i lettori del Sole 24 Ore...leggi tutto

Radio Padania sbarca in Salento (da il Fatto Quotidiano)

Io di solito scrivo di cinema. Qualche volta divago tra calcio e piccole inutili storie quotidiane. Stavolta in maniera volutamente arida mi incazzo.
 Con nota di protocollo N. 8511 del 08/09/2010 è pervenuta al Comune di Alessano, piccolo paese praticamente equidistante dai due mari che bagnano il Salento, un’istanza di autorizzazione alla installazione di un impianto trasmittente per la radiodiffusione sulla frequenza di trasmissione 89.700 Mhz. Il soggetto richiedente è Radio Padania Libera Società Cooperativa con sede in Monza , titolare di concessione ministeriale per l’esercizio della radiodiffusione sonora a carattere comunitario in ambito nazionale...leggi tutto

venerdì 1 ottobre 2010

Combattere l'acidità per sconfiggere il cancro (da Terra Nuova)

L'Istituto Nazionale della Sanità arriva alle stesse conclusioni sostenute da tempo dalla medicina complementare: l'ambiente acido nutre il cancro. Anche il bicarbonato potrà rientrare fra le nuove terapie anti-tumorali

Sul fronte della ricerca farmacologica dall'Istituto superiore di sanità arriva una notizia:i farmaci antiacidità, gli inibitori della pompa protonica e persino il bicarbonato, potrebbero sostituire la chemioterapia.
Sono stati presentati all'Istituto Superiore di Sanità durante il Primo Simposio Internazionale tutti gli studi su cui sta puntando l' "International Society for Proton Dynamics in Cancer" (ISPDC) che utilizzano queste nuove strategie antitumorali...leggi tutto

venerdì 24 settembre 2010

Alan Turing e la mela avvelenata (da il potere della fantasia)



Alan Turing (1912 – 1954) fu un matematico geniale considerato il padre dell’informatica moderna, tanto che gli attuali computer (anche quelli nelle nostre case) sono basati sul principio della “macchina di Turing”.
In questo documentario, realizzato da R ai 2 Edu, possiamo vedere la vita di Alan Turing a partire dall’incerta carriera scolastica dell’infanzia, fino al misterioso suicidio avvenuto probabilmente con una mela avvelenata (Turing era affascinato dalla storia di Biancaneve).
Il geniale matematico fu per tutta la vita un soggetto problematico, ma i suoi problemi ebbero il loro culmine nel tragico epilogo della sua vita dovuto al bigottismo e all’ipocrisia della società britannica che lo condannò alla castrazione chimica a causa della sua omosessualità (all’epoca l’omosessualità era un reato in Inghilterra).
Buona visione del documentario dedicato ad Alan Turing.

giovedì 23 settembre 2010

Pertusillo: acqua avvelenata alla Puglia (da Terra Nostra)

La diga del Pertusillo è un posto particolare, nel cuore della Basilicata. Costruita negli anni Cinquanta, grazie allo sbarramento del fiume Agri, forma il Lago di Pietra del Pertusillo, un luogo che nonostante la sua natura artificiale può vantare un atmosfera  magica. Nonostante l’imponente impatto ambientale dell’opera, almeno inizialmente la preservazione ed il rispetto per l’ambiente hanno, da subito, permesso il proliferare di numerose specie animali, anche rare. Dimorano nel lago folaghe, germani reali e, nei tratti più isolati, anche l’airone cenerino. Gare di canottaggio, di nuoto e pesca sportiva, a ferragosto il lago si popola di lucani della Val d’Agri che sulle sue sponde festeggiano la festa agostana. E ancora, i suoi 155 milioni di metri cubi d’acqua sono in grado di rispondere a molte necessità idriche: sfruttamento dell’energia idroelettrica, trentacinquemila ettari di terra fertile da irrigare, tra Basilicata e Puglia. L’Acquedotto Pugliese da servire, che ha uno dei suoi punti di partenza proprio da questo lago, destinazione: rubinetti e fontane. Da tempo tuttavia le sue acque insospettiscono i nasi e gli occhi dei suoi più sensibili ed attenti frequentatori; c’è qualcuno che comincia a temere per il suo storico status di “luogo incontaminato”, dove appassionati di pesca si prodigano nella cattura di carpe ed anguille, o grigliano all’ombra dei noccioli e dei castagni. E c’è chi, come Maurizio Bolognetti, preferisce andare a fondo, sin nelle particelle d’acqua del lago: i prelievi commissionati dai Radicali Lucani nel mese di gennaio fanno emergere dei dati sconcertanti, visto e considerato che le acque del lago sono “ad uso umano”...leggi tutto

martedì 21 settembre 2010

Ma... chi se ne frega della pace! (da Antimafia 2000)

20 settembre 2010
Flavio Lotti: "Domani niente celebrazioni ufficiali, niente programmi speciali. Niente di niente. Come tutti gli altri giorni."
Domani 21 settembre le Nazioni Unite celebreranno la Giornata Internazionale per la Pace. Uno dei giorni più importanti del calendario dell’Onu. La pace -il principale obiettivo delle Nazioni Unite- è un bene  prezioso. Ne sanno qualcosa le donne e gli uomini che a centinaia di milioni sono ancora intrappolati nella morsa della guerra, della miseria, dell’oppressione, dell’intolleranza e dello sfruttamento...leggi tutto

Pino Masciari aveva denunciato questo sistema, ci sono voluti 15 anni per capirlo? (da pinomasciari.org)

L’ex Senatore Nicola Di Girolamo, accusato di associazione per delinquere finalizzata al riciclaggio, violazione della legge elettorale e scambio elettorale aggravato dal metodo mafioso, ha patteggiato per una pena a 5 anni di reclusione ed il rimborso delle somme illecitamente acquisite pari a 4,7 milioni di euro. Inoltre grazie a questo patteggimento ha già ottenuto gli arresti domiciliari. L’accusa di “scambio elettorale aggravato dal metodo mafioso” era scaturita perchè secondo gli inquirenti della Procura, Di Girolamo fu’ eletto nel collegio estero di Stoccarda grazie al broglio elettorale organizzato con la famiglia Arena, della ‘ndrangheta di Isola Capo Rizzuto. Già 15 anni fa’ circa Pino Masciari aveva denunciato gli Arena per le loro  collusioni con politica e istituzioni come, allo stesso tempo, aveva denunciato gli interessi della ‘ndrangheta orientati verso gli appatli pubblici, con quella che ancora oggi è chiamata la “Faida dei Boschi” e che, qualche giorno fa’ gli inquirenti stessi ne hanno riconosciuto le cause. Vien da chiedersi come mai se da 15 anni circa se ne parla niente è stato fatto per arginare questo sistema criminoso? Son dovuti trascorrere 15 anni per capire e prendere atto di quanto Pino Masciari denunciava a suo tempo? Probabilmente questa è la dimostrazione di quanto poco impegno e volontà ci sia, da parte di alcuni, di utilizzare in modo serio e concreto l’importante contributo che danno persone come Pino Masciari nella lotta alle mafie e, sicuramente ci fa’ anche capire che molto c’è ancora da fare………se veramente lo si vuol fare!
leggi l'articolo originale con i commenti

Napoli, donna assassinata nel porto incastrò lo stupratore della figlia (da il Mattino)

NAPOLI (20 settembre) - Uccisa alla maniera dei boss di mafia, al volante della sua auto. Vittima Teresa Buonocore, 51 anni incensurata. E c'è già una pista, solida, sulla quale gli inquirenti hanno concentrato le loro attenzioni: Teresa Buonocore denunciò e fu testimone decisiva nel procedimento contro un uomo che aveva abusato di sua figlia. La vicenda risale al 2008: la bambina della Buonocore subì violenze da un vicino di casa della donna. La dinamica del delitto è ancora in fase di ricostruzione, sulla scorta degli elementi raccolti dagli esperti di ricerca tracce della polizia scientifica. Teresa Buonocore sarebbe stata avvicinata dal suo assassino mentre era al volante della sua auto, una Athos Hyundai...leggi tutto

leggi anche Testimoniò contro stupratore della figlia: uccisa a Napoli con 4 posti di pistola (il Gazzettino)

lunedì 20 settembre 2010

Il Mediterraneo “cimitero d’acqua”, tra passato e presente (da les Temps Modernes)

C’è stato un tempo in cui le rotte del Mediterraneo erano invertite. Dall’Italia si raggiungeva la Libia, per conquistare, per portare la “civiltà”, per “ritornare” dove era stata Roma, per aprire nuove strade all’immigrazione italiana. Un tempo nemmeno lontano, dimenticato, chiuso per comodità nel dimenticatoio o forse semplicemente tralasciato, come si ignora il passato di un’Italia che fino a qualche decennio fa emigrava.
Si andava in Libia arrogando diritti antichi, cercando le similitudini morfologiche, climatiche e persino somatiche soprattutto con i siciliani, si chiedeva un’Unità ancora più “dilatata” che comprendesse la conquista dell’altra sponda e di tutto ciò che era stato romano...leggi tutto

domenica 19 settembre 2010

Spinelli: " Su Rom e Sinti solo propaganda che mistifica la realtà" (da articolo 21)

Partendo dall’attualità più stringente, una riflessione sulla risoluzione recentemente approvata dal Parlamento europeo, un giudizio su quanto è avvenuto in Francia e quanto si profila in Italia. 
Ciò che sta accadendo in Francia nei confronti dei Rom è estremamente grave. La Francia è uno dei paesi più importanti in Europa e una delle fondatrici dell’Unione Europea che si basa essenzialmente sulla libera circolazione. Le nuove forme di deportazioni attuate dal governo francese ledono uno dei principi fondanti della stessa Europa alzando pericolosamente frontiere etniche e razziali contravvenendo alle convenzioni internazionali sottoscritte e alla stessa Dichiarazione Universale dei diritti dell’uomo. In realtà in un momento di poco consenso e di evidente difficoltà politica. Dov’è andata a finire la Francia della Libertà, dell’Uguaglianza e della Fratellanza? Ancora una volta i Rom fanno emergere alla luce del sole queste contraddizioni...leggi tutto

Il governo "asfissia" milioni di italiani con un decreto legislativo per "un'aria più pulita" (da Peacelink)


Uno dei più potenti cancerogeni, il benzo(a)pirene, ora può superare il valore massimo di legge (1 ng/m3) senza che scattino provvedimenti obbligatori. Milioni di persone sono oggi esposte a questo cancerogeno che lo IARC (Agenzia Internazionale Ricerca sul Cancro) pone al vertice, in categoria 1, per pericolosità. Il PD dà voto favorevole al decreto del governo tramite Roberto Della Seta, già presidente di Legambiente.
18 settembre 2010 - Alessandro Marescotti...leggi tutto

giovedì 16 settembre 2010

Le "Città del vino" chiedono un piano regolatore per le rinnovabili (da ecoblog)

Produrre energia da fonti rinnovabili responsabilmente. Con una battuta si potrebbe sintetizzare così la richiesta proveniente dall’associazione “Città del Vino” che vorrebbe una sorta di piano regolatore generale per eolico e fotovoltaico. L’idea, almeno così afferma l’associazione, è quella di far convivere rinnovabili e paesaggio ma, come spiega il presidente Giampaolo Pioli, c’è anche l’aspetto economico:
...leggi tutto

martedì 14 settembre 2010

Cdr alla Colacem? Il consiglio comunale di Galatina non decide (da il Paese Nuovo)

Lecce (Salento) - Delibera di giunta del Comune di Corigliano: secca negazione. Provincia: ‘Prima del no, i pareri di Asl e Arpa’. Il co-incenerimento del Cdr (Combustibile da rifiuto) all'impianto di Colacem spa a Galatina potrà avere luogo solo se, entro qualche giorno, la Provincia autorizzerà l’attività per cui la società ha avanzato richiesta. Fino a quel momento varranno solo i tanti “no” che stanno continuando a pervenire dai diversi Comuni interessati dalle premesse del nuovo progetto della Colacem...leggi tutto

domenica 12 settembre 2010

Atrani, si continua a cercare Francesca Danni per 20 mln, chiesto stato di calamità (da la Repubblica)


NAPOLI - Sono ancora senza esito le ricerche di Francesca Mansi, la 25enne che risulta dispersa da giovedì in seguito all'ondata di fango provocata dall'esondazione del torrente Dragone ad Atrani. Ora l'attenzione si concentra in mare.  Per ritrovare Francesca sono stati impegnati anche i cani dell'unità cinofila dei vigili del fuoco, squadre di sub specializzati e un elicottero che perlustra ininterrottamente la zona...leggi tutto

La costiera amalfitana uccisa dall'incuria "La lezione di Sarno è stata inutile" (da la Repubblica)

ROMA - È stata una flash flood, un'alluvione lampo. Un evento che si è concluso in pochi secondi ma che si è determinato negli anni, aggiungendo rischio a rischio, sottovalutazione a sottovalutazione, errore a errore. È questa la conclusione a cui si arriva rileggendo gli appelli lanciati prima del disastro.

Ad esempio in una lettera inviata da Legambiente alla Provincia di Salerno il 4 gennaio 2010 si ricorda che in Campania l'86 per cento dei Comuni è a rischio frane, mentre in provincia di Salerno si arriva al 99,4 per cento. E che per questo bisogna attivare "sistemi di protezione civile locale": pluviometri in grado di dare l'allerta al momento giusto e informazione a tappeto per preparare la popolazione a un'eventuale, rapida evacuazione del paese.
..leggi tutto

sabato 11 settembre 2010

Perché i panini di McDonald’s non invecchiano (da il Post)

Un paio di settimane fa il McDonald’s Happy Meal Project ha fatto il giro di blog e quotidiani online. Per 145 giorni l’artista newyorkese Sally Davies ha fotografato un panino e una busta di patatine della catena di fast-food più popolare del mondo, con un risultato prevedibile: l’aspetto del cibo tra il primo e l’ultimo giorno era quasi lo stesso...leggi tutto

venerdì 10 settembre 2010

Corvo Rosso era un…Verde! (da Milocca Libera)

“Quando

l’ultimo albero sarà abbattuto,

l’ultimo fiume avvelenato,

l’ultimo pesce pescato,

vi accorgerete che

non si può mangiare

il denaro”.

.
Corvo Rosso
(Grande capo pellerossa).

martedì 7 settembre 2010

Sindaco Vassallo ucciso brutalmente. Si indaga sulla camorra (da Antimafia 2000)

di Dora Quaranta - 6 settembre 2010
Napoli. E’ stato crivellato di colpi, almeno nove, il sindaco di Pollica (Salerno) Angelo Vassallo, 57 anni. Un brutale omicidio in stile camorristico avvenuto questa mattina verso le 2 in una stradina dietro l’abitazione di Vassallo. Il sindaco era a bordo della propria vettura, una Audi station wagon grigia...leggi tutto

domenica 5 settembre 2010

L'origine del vino tra aneddoti, curiosità e la storia delle 3 coppe di vino. (da 100vino)


Il "nettare di Bacco", la bevanda alcolica più antica al mondo, è nata con l'uomo ed ha sempre fatto parte della sua vita. Sin dai tempi più antichi, gli uomini conobbero l'uva e ben presto capirono che dalla fermentazione del suo succo si otteneva una bevanda gradevole ed inebriante che regalava un pò di allegria in quei tempi bui.
Se dunque la storia del vino è molto antica, innumerevoli sono gli aneddoti e le curiosità ad esso collegate.
Si narra che il primo ubriaco della storia sia stato Noè...leggi tutto

venerdì 3 settembre 2010

Ieri 2 settembre a Otranto

Ieri sera a Otranto, si e' tenuta la seconda conferenza di OLE presso Largo Porta Alfonsina. Hanno partecipato Pedro Paez (ex ministro delle finanze dell'Ecuador), Antonio Tricarico (coordinatore per la riforma della Banca Mondiale), Moni Ovadia (attore, musicista e scrittore) e don Luigi Ciotti (fondatore e coordinatore della rete Libera - attiva nell'impegno antimafia). Hanno parlato dei legami tra la criminalita' organizzata,l'alta  finanza e le multinazionali che produce la fuga dai paesi poveri e l'immigrazione verso i paesi piu' ricchi. Don Ciotti ha deplorato in particolare la criminalizzazione degli immigrati. Domani sempre alle 21 ci sara' l'ultima conferenza-dibattito cui parteciparanno Nando dalla Chiesa (Figlio del Gen. Carlo Alberto Dalla Chiesa del cui assassinio da parte della mafia nel 1982 insieme alla moglie Emanuela Setti Carraro e all'agente di scorta Domenico Russo domani ricorre l'anniversario ), Giancarlo Caselli (ex capo della procura di Palermo, procuratore capo della Repubblica di Torino nonche' rappresentante di Eurojust - organizzazione comunitaria contro la criminalita' organizzata a Bruxelles) e il prefetto Mario Moricone (direttore dell'agenzia per i beni confiscati alla mafia). Saranno presentati sempre da Vittorio Agnoletto politico e medico  nonche' curatore culturale di FLARE - organizzazione internazionale che si occupa di economia illegale e mafie.

giovedì 2 settembre 2010

Ieri a Otranto


Ieri sera a Otranto c'e' stata alle 19.00 la premiazione di Sabina Guzzanti da parte di Nichi Vendola per il documentario "Draquila - L'italia che trema" in occasione di OFFF (Otranto Film Fund Festival).Prima della premiazione il giornalista Piero Ricca si e' affacciato ad un balcone nei pressi del palco improvvisando: "Italiani, non pretendiamo Vendola premier, ma almeno lo vogliamo poter votare come candidato premier!". Successivamente c'e stata la proiezione del film della Guzzanti nella sala triangolare del Castello Aragonese a cui non ho potuto assistere a causa di un numero impressionante di persone che volevano entrare nella sala. Successivamente alla mancata visione del film mi sono recato di nuovo alla porta alfonsina dove in occasione di OLE (Otranto Legality Experience - forum internazionale sulle economie illegali, criminalita' organizzata e globalizzazione finanziaria) sul palco hanno parlato Colette Kitoga medico del Congo belga e Pierre Moukala del Congo Brazzaville presentati da Vittorio Agnoletto. Ha parlato inoltre Dario Riccobono presidente di "Addio pizzo". Oggi continua la manifestazione OFFF con altre proiezioni, invece OLE continuera' fino a dopodomani.

domenica 29 agosto 2010

Zingari le radici dell'odio (da la Stampa)


BARBARA SPINELLI
E’ utile ricordare come fu possibile, appena sette-otto decenni fa, la distruzione degli zingari nei campi tedeschi. Non fu un piano di sterminio accanitamente premeditato, in origine non nacque nella mente di Hitler. Nel libro Mein Kampf si parla di ebrei, non di zingari. La distruzione (in lingua rom Poràjmos, il «grande divoramento») ha le sue radici nella volontà tenace, insistente, delle campagne e delle periferie urbane tedesche: un fiume di ripugnanza possente, antico, che la democrazia di Weimar non arginò ma assecondò. Chi ha visto il film di Michael Haneke Il nastro bianco sa come prendono forma i furori che accecano la mente, escludono il diverso, infine l’eliminano perché sia fatta igiene nella famiglia, nel villaggio, nella nazione. Anche l’antisemitismo ha radici simili, tutti i genocidi sono favoriti da silenziosi consensi. Ma l’odio dei Rom e dei Sinti (zingari è dal secolo scorso nome spregiativo) riscuote consensi particolarmente vasti...leggi tutto

domenica 22 agosto 2010

Enel, la truffa dell'energia elettrica nel libero mercato (da Agenzia Multimediale)


Nonostante il mercato dell'energia elettrica sia stato liberalizzato di recente, le segnalazioni che qualcosa non sia del tutto trasparente stanno aumentando molto velocemente...leggi tutto

domenica 25 luglio 2010

Premio l'olio della poesia a Serrano

Ieri sera ho assistito a Serrano, frazione di Carpignano, vicino a Martano (chissa' perche' i nomi dei comuni finiscono tutti in 'ano) alla 15ma insolita manifestazione "Premio l'olio della poesia". Insolito perche' il poeta viene premiato con un quintale di olio extravergine d'oliva dell'oleificio San Giorgio di Carpignano. Chissa' cosa ci fara' con un quintale d'olio evo il poeta milanese Milo De Angelis, mi hanno assicurato che glielo consegnano, poi lui ne fa cosa gli pare.E' stato distribuito ai presenti un testo con un componimento inedito del poeta milanese stampato in 999 copie numerate. In concomitanza e' stato premiato con il premio Salento d'amare (una targa e un manufatto in pietra leccese) anche Giorgio Forattini, un personaggio che ama il salento dove trascorre le ferie da oltre quattro anni. Forattini ha anche recitato alcune delle sue poesie perche' oltre alla satira ha la passione della poesia (la satira ormai non la esercita piu' dalla fine della prima repubblica causa querele a iosa che gli hanno fatto perdere il lavoro - e' stato licenziato da tutti i giornali con cui collaborava). In concomitanza alla manifestazione, c'era uno stand dove si poteve barattare un libro anche usato con una bottiglietta di olio evo (250g) dell'azienda Montevergine di Otranto. Per scaricare o vedere un breve filmato con Milo De Angelis che recita una sua poesia:

lunedì 19 luglio 2010

Mistero risolto dopo millenni: è nata prima la gallina (da Futuro Prossimo)

Una delle più curiose e famose questioni di vita, che ci ha coinvolto per generazioni, è la famosa: "è nato prima l'uovo o la gallina?". Di fatto, una gallina viene da un uovo: d'altra parte, un uovo viene pur da una gallina. Sembrava una domanda senza soluzioni: fino ad oggi...leggi tutto

Salento da bere - Five Roses (recensione da leonedecastris.com)


E’ stato il primo vino rosato italiano ad essere imbottigliato e commercializzato in Italia. Anno di grazia 1943. Novanta per cento di Negroamaro, dieci per cento di Malvasia Nera. Nel nome l’eco di una contrada nel feudo di Salice Salentino, “Cinque Rose” appunto, ma anche quella tradizione quasi leggenda legata al fatto che per intere generazioni ogni Leone de Castris ha avuto cinque figli. Fu sul finire dell’ultima guerra che il generale Charles Poletti, commissario per gli approvvigionamenti delle forza alleate, chiese una grossa fornitura di vino rosato. Italiano sì, ma dal nome rigorosamente americano. Così nacque il Five Roses. Che nella particolarissima versione del 60° Anniversario annata 2003 è stato premiato a Roma da Bibenda&Duemilavini A.I.S. con l’Oscar 2005, quale miglior vino rosato italiano; mentre la versione 63° Anniversario annata 2006 è stato premiato con le Tre Rose (equivalente ai Tre Bicchieri) dal Gambero Rosso. Quello premiato, rispetto al Five Roses tradizionale, è diverso sia per gusto che per posizionamento di mercato. Con il suo ottanta per cento di negroamaro (a fronte del novanta che di solito lo contraddistingue) e venti per cento di malvasia (a fronte del dieci). Prodotto particolare, nato per festeggiare nel ‘93 i 50 anni di vita, e la scelta di utilizzare proprio per questo i vigneti più vecchi della tenuta. Un prodotto, come lo descrive Piernicola Leone de Castris, “ancora più complesso, con una gradazione alcolica più alta” e come canale di distribuzione riservato alla ristorazione ed alle enoteche...leggi tutto

lunedì 12 luglio 2010

Festa di Santa Domenica a Scorrano (3-7 luglio 2010)

Piantò i piedi per terra al confine tra Maglie e Scorrano e non si mosse più, la statua di Santa Domenica. I magliesi, capirono ben presto che la giovane santa, "potente" nella concessione di grazie in quel di Scorrano, non ne voleva proprio sapere di "dimorare" nella loro città, dove il patrono San Nicola di grazie non ne concedeva più. ..leggi tutto
Per vedere o scaricare un filmato della festa con la banda le luminarie e i fuochiclicca qui

lunedì 5 luglio 2010

Festa di San Pietro e Paolo a Galatina (28 - 30 giugno 2010)


Tutto ruota intorno a un pozzo. Al centro di Galatina, in una cappella serbata nell'anima di un palazzo antico, oracolo e ombelico del Salento, scorre l'acqua salvifica purificatrice di corpi che in altri tempi qui trovarono pace, redenti. Succedeva che, nella terra del rimorso arsa dal sole di giugno Galatina si preparava alla festa patronale dei suoi santi Pietro e Paolo, sui lucidi basoli ricamava le piu' belle luminarie, le bande diffondevano alla piazza le sinfonie colte e le giovinette tiravano indietro i capelli e vestivano gli abiti migliori per andare incontro all'amore.Succedeva anche che, negli altri paesi del salento, gemme di una corona immaginaria attorno a Galatina, corpi di donne gemevano a ritmi frenetici, morsi dal veleno del ragno "della noia", e parenti e vicini le rimiravano dolenti in attesa che l'esorcismo scandito dal musico si compisse. Alla vigilia della festa, il 28 giugno di ogni anno, i galatinesi assistevano a due processioni: quella dei simulacri che andavano a prendersi le chiavi della citta' a passo di banda, e quella delle tarantate e di quelle che erano state liberate, che andavano a bere l'acqua del pozzo, a purificarsi dal dolore, dalle sconfitte nella continua battaglia della vita, dalle ferite dell'anima ricucite nell'equilibrio temporaneo di un anno, quando il tabacco le avrebbe riportate ai campi, al ragno, alla "noia". Fuori le ragazze in eta' da marito facevano occhi dolci all'innamorato. Dentro la cappella, vestite di bianco, al cospetto del loro sposo San Paolo, le tarantate invocavano la grazia, strisciavano le proprie speranze, si stordivano in un anelato e virtuale amplesso, scrollandosi cosi' il peso di una vita di privazioni, di anonimato nella gerarchia della societa'...leggi tutto

Link per scaricare un breve filmato della festa:  Clicca qui

mercoledì 30 giugno 2010

Pannelli solari fai da te. Un esempio pratico da il potere della fantasia

Esistono molti modi per costruire in casa propria, con materiali economici, un pannello solare. In questo post presento un esempio che ho trovato in un forum straniero. Ovviamente un qualsiasi processo di autocostruzione passa sempre attraverso una serie di tentativi ed errori che è molto personale, quindi ognuno deve “sporcarsi le mani” per ottenere il risultato voluto. Nei vari post in cui ho parlato di autocostruzione di pannelli solari (o di turbine eoliche) si è trattato sempre, ovviamente, di esperienze personali da cui si possono però trarre ampi spunti per le proprie realizzazioni...leggi tutto

martedì 29 giugno 2010

La disgraziata consorte d'un poeta a tempo perso

Il marito tutto fare
fa sol quello che gli pare.
Al mattino sveglio presto
giu' dal letto scende lesto.

Parlottando con se stesso
si rinchiude dentro il cesso,
poi programma il suo da far
senza nulla combinar!

Che disastri lui combina
dalla sera alla mattina:
camminando in modo strano
compra tutto cio' ch'è vano.

E la moglie poverina
tutto il giorno a schiena china
sempre intenta a lavorar
deve tutto sopportar!

Giorgilorio 26.06.2010
(suggerimenti di Grazia riveduti e corretti da me medesimo)

sabato 26 giugno 2010

Festa dei lampioni a Calimera (dal 19 al 20 giugno 2010)


Sono stato a Calimera*  (Kalimera in greco vuol dire buongiorno)
per la festa dei lampioni
ci son stato l'altra sera
senza rompermi i coglioni* (mi sono divertito)
Com'e' bella Calimera
da' il buongiorno pur la sera
nel cuore della grecìa (grecìa con accento sulla i è una parte del salento dove si parla il grico-un dialetto greco)
quanto e' forte mammamia!
Il ritmo della pizzica (un ballo salentino con i tamburrelli molto ritmato e svelto)
a saltare mi stuzzica
pur se vecchio e cretino
son felice come un bambino!
 II

Nel folklore paesano
vi sta il sacro ed il profano
coi lampioni fatti a mano
San Luigi festeggiamo.

C'e' una stella sospesa
con effetto sorpresa
e la nave vichinga,
par che l'onda la spinga;

Ma il piu' bello e' la mongolfiera
coi colori della bandiera
e la mia frase preferita
"W l'Italia unita!"


Antonio Monaco

mercoledì 23 giugno 2010

Una storia minima

Ecco arriva Irene, saluta in fretta, scivola via lontano. Ha un sacchetto nella mano. In quel sacchetto c'e' tutto l'affetto che prova per i suoi piccoli amici. C'e' il cibo per i cani; lo ha preparato lei. Porta da mangiare ai cani randagi, che tanto randagi non sono, visto come li cura. Fa da mangiare ogni giorno: riso o pasta con un po' di carne. Lo fa con amore e loro ricambiano. Cani abbandonati dal padrone e cani con un padrone che li trascura.Appena arrivata qui si e' sempre occupata di loro,li nutre, li cura quando sono ammalati, li porta dal veterinario per le vaccinazioni, fa sterilizzare le femmine. Sanno dove abita e se ne fossero capaci suonerebbero alla porta. Per lei e' una passione e un impegno continuo, una grande responsabilita'. E' la persona piu' importante del quartiere, almeno per loro, i cani, tutti gli altri non ci fanno nemmeno caso, oppure la considerano una persona strana. E' strano che qualcuno ami gli animali abbandonati da queste parti, invece dovrebbe essere strano il contrario!

martedì 22 giugno 2010

Pensieri in dormiveglia

Carissimi tutti, questa mattina mi sono alzato presto verso le quattro e ancora in dormiveglia mi sono venuti strani pensieri. Pensavo all'inno di Mameli... si forse e' meglio il va' pensiero, ma meglio ancora il vaffanculo! E poi questi leghisti che vogliono fare la guerra civile, ma si' facciamola subito! Noi del sud siamo tanti e vinciamo di sicuro! Ma se penso a mio figlio che sta a Milano poi dico che e' meglio di no, meglio sarebbe nord e sud uniti contro Ali' Berlusca e i quaranta ladroni (ma sono molti di piu') che stanno a Roma, ma pure io sto a Roma, cazzo rischio qualche fucilata! Allora prima mi allontano da Roma e poi ritorno armato! Ma poi pensandoci, con che cosa sparo se non ho nemmeno il fucile da caccia, con la fionda?... e intanto mi sono svegliato e ho detto fra me e me, ma come cazzo ti vengono 'sti pensieri? E poi oltretutto non sono a Roma adesso, sono nel Salento, quasi quasi mi sparo un bottiglione di Primitivo di Manduria e mando affanculo tutti! Ma ora e' troppo presto per farlo, lo faro' piu' tardi! Fine dei pensieri saluti a tutti!

N.B. Comunque per il primo di luglio saro' nuovamente a Roma per partecipare alla manifestazione del popolo viola contro il bavaglio di stato! (Dopo il sequestro della Democrazia e prima dello stupro, vogliono metterle il bavaglio!)

lunedì 7 giugno 2010

Herta Müller - In viaggio su una gamba sola (recensione)

Questo romanzo di Herta Müller racconta il difficile passaggio dalla Romania alla Germania ovest (1987). Pubblicato nel 1989 alla vigilia della caduta del muro di Berlino. Questo in parole povere, ma non e' un semplice racconto, e' una serie di immagini e impressioni che di fatto sono un ritratto dell'autrice. Da non perdere: ogni frase colpisce , semplicemente sublime! Per esempio eccovi un pezzo ripreso dal 13mo capitolo. "...Una vedova porta a passeggio una tartaruga al guinzaglio che in realta' e' un filo bianco. La faccia della vedova e' stanca quando cammina nell'ombra. E quando cammina al sole, e' vecchia. C'e' molta calma nella sua faccia. Ho gia' visto un'altra volta la vedova con la tartaruga. In questo stesso giardino e sotto gli stessi alberi. Forse era nell'altro paese o forse in un'altra citta'. Forse in un film. Puo' essere che l'abbia soltanto immaginata e che lo stia facendo anche adesso..."

lunedì 10 maggio 2010

Sua Omerta' (poesia di Carlo Cornaglia)









Son tanti i preti che, com’è notorio,
 stuprarono bambini e adolescenti,
 in confessione, a letto, all’oratorio,
 nei paesi di tutti i continenti,

 in Irlanda, Norvegia e Stati Uniti,
 in Svizzera, Germania, Italia e Malta,
 ma pur quando si mostrano contriti
 dei Papi l’omertà fu sempre alta.

 Le Santità nascosero i misfatti
 mandando i porcaccioni in altre chiese,
 senza mai denunciarne i brutal atti
 ai poteri statal d’ogni paese.

 Adesso che lo scandalo è scoppiato
 il Papa mostra grande pentimento,
 ma sembra proprio d’essersi scordato
 i suoi sforzi immoral d’insabbiamento.

 Per le critiche a Papa Benedetto
 insorgon cardinali e benpensanti
 cianciando di Shoa del poveretto
 da parte dei laicisti militanti.

 S’indicono riunion di porporati
 per dimostrargli affetto e vicinanza
 e associazioni d’ipocriti accertati
 piangeranno, a San Pietro in transumanza.

 Dovesse ritornar Gesù da noi,
 nello scoprire tanta ipocrisia
 in coloro che son seguaci suoi
 a calci in cul li caccerebbe via.

 Se c’è, li aspetterà nell’aldilà
 per mandarli nell’inferno più profondo,
 a cominciare da Sua Santità
 che i pedofili suoi nascose al mondo.

 Carlo Cornaglia, 15 aprile 2010

lunedì 26 aprile 2010

domenica 7 marzo 2010

giovedì 11 febbraio 2010

Scoperti i neuroni della spiritualità (da Le Scienze)

Uno studio italiano è riuscito a individuare le aree del cervello il cui funzionamento potrebbe spiegare la tendenza alla spiritualità e l’attitudine dell’uomo a superare i confini spazio-temporali del corpo

La capacità di immergersi nella meditazione, fino al punto di pensare di essere in un altro mondo e non rendersi conto del tempo che passa, la disponibilità a sacrificarsi per un ideale, la sensazione di far parte di un tutto, la fede nel trascendente e nelle esperienze extrasensoriali: tutti questi comportamenti e queste esperienze hanno la origine a livello cerebrale, ma lo studio empirico del loro substrato neuronale è sempre stato problematico...leggi tutto